Svincolo per inattività.

La pronuncia del Tribunale Federale Nazionale FIGC.

La richiesta di svincolo per inattività può essere inviata in qualsiasi momento della stagione purché si provi il disinteresse della società rispetto alla concreta utilizzazione del calciatore.

Questo è quanto stabilito dal Tribunale Federale Nazionale (TFN) della FIGC con la recente decisione n. 38/2022.

Svincolo per inattività: i fatti.

L’odierno ricorrente, tesserato per la stagione sportiva 2021/2022 con una SSD, avanzava richiesta di svincolo per inattività (ex art. 109 NOIF) al competente CR.

In seno alla propria istanza, il ricorrente deduceva la mancata partecipazione, per causa allo stesso non imputabile, al numero di gare previsto dalla norma invocata.

Il CR, tuttavia, respingeva la richiesta avanzata dal calciatore.

Nella sua decisione il CR ribadiva la validità e l’operatività del vincolo, motivando la propria affermando che “…la ricorrente inoltrava al giocatore n. 6 convocazioni a gare ufficiali… l’atleta non si è presentato… la società contestava le inadempienze…”.

Il tesserato proponeva così ricorso al TFN.

Svincolo per inattività: la decisione del TFN

Secondo il TFN:

In base alla lettera della norma (art. 109 NOIF – ndr), il calciatore che non abbia preso parte, per motivi a lui non imputabili, ad almeno quattro gare ufficiali nella stagione sportiva, ha diritto allo svincolo per inattività.

La richiesta può essere avanzata in qualsiasi momento della stagione sportiva, purchè si provi il disinteresse della Società rispetto alla concreta utilizzazione del calciatore”.

Continua a leggere su news-sports.it.

Chi sono.

Avvocato, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma (anno 2011) con specializzazione in Diritto dello Sport.

Sempre presso la Luiss Guido Carli ho frequentato (2009) il “Corso di perfezionamento sull’ordinamento giuridico del giuoco calcio”.

Nel 2016 ho conseguito il master in “Avvocato d’Affari” presso la 24 Ore Business School e nel 2018 ho frequentato presso la Pontificia Università Lateranense il corso di alta formazione in “Etica della politica nell’epoca post moderna”.

Avvocato dall’anno 2017, ho maturato esperienza presso primari studi legali in Roma nell’ambito del Diritto Amministrativo e dello Sport, svolgendo in particolare attività giudiziale, stragiudiziale e di consulenza nei settori di attività assistendo importanti società sportive e tesserati.

Inoltre ho maturato esperienza presso importanti società private dove ho svolto l’attività di consulente nell’ambito del Diritto Civile con un particolare riguardo alla Contrattualistica ed al Diritto Sportivo. Offro consulenza ed assistenza legale nell’ambito del diritto sportivo, civile, amministrativo, pubblico impiego, immigrazione, cittadinanza e contrattualistica.

Per info: mail: andrea.paolucci85@gmail.com

tel.: 3284426553

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: